Film 2020

Film diploma 2020

Realizzati dagli studenti del triennio 2017-2019


Abdita

Abdita

di Valentina Giorgi, Arianna Morganti, Dennis Pezzolato, Giulia Zanette.

Una bambina trova il coraggio di affrontare lo spaventoso mondo della depressione in cui vive sua madre.

A girl finds the courage to face the frightening world of the depression in which her mother lives.


Casus Belli

di Marta Marini, Andrea Monnet, Camilla Pannone, Elena Rossi, Francesca Sudano.

Un terribile malinteso tra un topo e una rana provoca un’escalation di rappresaglie e vendetta che culminerà nella guerra tra il popolo dei topi e il popolo delle rane che vivono entrambi ai margini di un campo. Ma una vera minaccia per questo piccolo mondo in guerra viene da un altra parte.
Ispirato alla Batracomiomachia (La guerra fra le rane e i topi) poemetto giocoso attribuito a Omero.

A terrible misunderstanding between a mouse and a frog provokes an escalation of reprisals and revenge that will culminate in the war between the people of Mice and the people of Frogs who both live on the edge of a field. But a real threat to this small world at war comes from somewhere else. Inspired by Batrachomyomachia (Battle of Frogs and Mice) a comic epic attributed to Homer.


En rang par deux

En rang par deux

di Elisabetta Bosco, Margherita Giusti, Viola Mancini
Il film nasce dall’incontro con due ragazzi africani che vivono a Roma, ed è basato sulla loro musica. Afif di origine tunisina e Aliou di origine senegalese raccontano le loro storie tanto diverse, dell’amicizia, dellI’Italia e soprattuto del valore fondamentale del suonare insieme.

The idea for this film comes from the encounter with two African boys who live in Rome, and is based on their music. Tunisian Afif and Senegalese Aliou tell their different stories, talk about friendship, immigration, freedom and, above all, about the fundamental value of making music together.


Posto 42

di Andreana Boatta, Filippo Di Piramo, Alice Di Natale, Nicola Giacomelli.

Un viaggio a metà tra sogno e ricordi di un ragazzo che non capisce dove sta andando nè quale sia il suo posto. Mentre nessuno sa rispondere alle sue domande, si addentra sempre di più nelle ricostruzioni mentali del suo passato. Le circostanze lo spingeranno a trovare delle risposte e ad affrontare la vita da adulto.

A journey halfway between dream and memories of a boy who does not understand where he is going and what his place is. While no one can answer his questions, this journey will make him face his life as an adult.

Siderea

di Elisa Bonandin, Fiorella Cecchini, Isabel Matta, Carlotta Vacchetti

Una ragazza vive chiusa in una casa circondata da un’alta siepe. Quando il vento trasporta sul suo balcone foglie secche, gusci vuoti, petali sfioriti e altri piccoli frammenti dal bosco lei li raccoglie per conservarli dentro casa e ammirarne la bellezza. Sarà il vento a costringerla accidentalmente a uscire di casa, avventurarsi oltre la siepe e a spingerla ad un incontro con la natura e con se stessa.

A girl lives locked in her home surrounded by a high hedge. When the wind carries onto her balcony dry leaves, empty shells, faded petals and other small fragments from the woods – she collects them to keep them indoors and admire their beauty. It will be the wind that accidentally forces her to leave the house, to venture beyond the hedge and to lead her to an encounter with nature and with her self.

 

Comments are closed